Questo blog è un progetto e un luogo.

Per parlare, comunicare e condividere l’esperienza di famiglie a strati.

Cosa e’ una famiglia a strati? Una famiglia “ricostituita”, come la mia, fatta di un mix di relazioni, nuovi rapporti, figli ed ex mariti (o mogli), una famiglia non necessariamente tradizionale, nuovi suoceri, nonni, altri figli, separazioni, diversi equilibri, squilibri…

Appunto, come recita il nome del blog, si tratta di  “strati” di storie, di affetti, di fatiche, e problemi, di rapporti sovrapposti ed intrecciati, di luoghi, di tempi, di incontri

Tutti alla ricerca di un modo di essere/fare famiglia, inventando nuove regole, nuove figure, differenti stili educativi, comunicativi che rispondono alla necessità di andare avanti, oltre.

Ci sono molti modi di essere famiglia a strati, famiglie monogenitoriali, o di conviventi, accoglienti o escludenti, famiglie di convenienza, famiglie part time, immagino che non manchino altre possibilità di intrecciare legami familiari “atipici”.

Non si tratta di capire cosa e’ bello, o meglio, chi è piu bravo o migliore, non è un luogo per dire come è cattivo l’ex di turno;  ma di conversare sui problemi e sulle soluzioni che si incontrano.  Che io stessa incontro nella quotidianità.

Ciò che metto a disposizione è la mia storia e ciò che potrò raccontare di essa, e l’esperienza di persona che si occupa di educazione da molti anni, il che non mi rende una genitrice affatto migliore o più saggia (come talvolta qualcuno suppone erroneamente) ma solo un pò più attenta ad esplorare certi problemi, e a cercare di imparare da essi.

Il blog è al suo inzio e ci vorrà circa un mese e mezzo prima di essere realmente operativo, anche per problemi tecnici.

Nasce e viene progettato, curiosamente, nei pomeriggi dedicati a rinnovare la casa, grattando strati e strati di vecchie vernici dai muri, e riflettendo sulla dimensione della mia famiglia …

Ci sono stati giorni in cui ho sentito la responsabilità di tenere in bilico le vite di mia figlia grande, figlia del mio ex marito e della bimba piccola nata dal mio nuovo compagno, e di noi coppia di recente storia, mescolati alle storie della mia famiglia precedente, con i vari nonni che giocano a rappresentare altri affetti, regole, problemi e ansie.

Giorni in cui ho e abbiamo inventato nuove soluzioni, perchè quelli delle famiglie tradizionali non erano accessibili, e faccio un semplice esempio chi da e quali regole alla (mia) figlia grande. Come spiegare alla piccolina che la sorella va nel week end da “suo” papà.

Si inventa, si va a braccio, ci si sente un pò in affanno ….

Ecco tutto.

Saranno ben accetti idee, spunti, consigli, link, sitografie, bibliografie, e ciò che potrebbe ampliare le possibilità di esplorare e condividere il tema.

Si parte.