Tag

, , , ,

Io e lui.

E Babbo Natale in mezzo, dacchè a complicare la vita ci si mette anche lui, il Babbo Natale ufficiale, giacca rossa e lunga barba bianca.

Io sostenitrice della possibilità di regalare alla piccola la magia di questa storia (‘chè la grande, complice un ex marito e padre babbonatalista convinto, per anni ed anni  si è giovata della questione).

Lui, come ovvio nega la necessità della faccenda e ….. per la cronaca non fidanzatevi mai con gente che ha studiato filosofia …. 🙂

Così Babbo Natale come simbolo del natale è stato ridiscusso, tematizzato, argomentato, confutato, con un aspra e strenua lotta.

Perchè la faccenda si incasina oltremodo … quando oltre alle tradizioni familiari genitoriali, si tratta anche di rimettere in gioco anche la tradizione della prima ex_famiglia e rinnovarla nella nuova famiglia, trattenendone parti e gettandone altre; non sempre se ne ha voglia.

Perchè  – se in una neocoppia si tratta di mediare in parità e sulle storie familiari dei due novelli partner – in una (neo)coppia a strati con bimba piccolina e altro figlia/o di uno dei due partner, si tratterà di mediare tra tre storie familiari, tradizioni, significati, valori e sentimenti.

Ma alla fine ce l’abbiam fatta, trovando il significato, anche un pò più profondo del nostro essere famiglia questo natale.

Ci ha smenato solo il povero Santa Klus che dovrà rinunciare alla letterina e soprattutto a latte e biscotti, e le renne alle carote e erba fresca!

In ogni caso: Tanti Auguri!