Tag

,

La Cassazione ha deciso di si!

Lo esorta la Cassazione: i tempi sono ormai maturi affinché il Parlamento italiano apra alle adozioni di minori da parte dei single, anche se con le dovute cautele. Nulla in contrario infatti prevede la ‘Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967’ che contiene le linee guida in materia di adozione. Quindi ci vorrebbe una legge adeguata. 

La Cassazione – nella sentenza 3572 depositata oggi – sottolinea che «il legislatore nazionale ben potrebbe provvedere, nel concorso di particolari circostanze, ad un ampliamento dell’ambito di ammissibilità dell’adozione di minore da parte di una singola persona anche con gli effetti dell’adozione legittimante».

Immagino che l’essere famiglie a strati permetta una diversa proiezione della genitorialità, e un immaginario nuovo.

Spesso le nuove famiglie arrivano da periodi di separazione di uno o di entrambe i membri,  e da momenti in cui – per vari motivi – hanno vissuto come genitori single, senza avvalersi della presenza dell’altro.

Si impara, si impara anche così, anche grazie ad una non scelta, o ad una necessità. Sono genitori single anche chi resta vedovo/a e non cessa il suo mandato educativo.

Questa decisione della Cassazione, impone riflessioni, e domande sulla natura dei legami familiari, dei legami di amore, delle necessità educative di un bambino, qualcuno potrà anche avere voglia di parlare di genetica, e di cure genitoriali naturali, o di morale.

A me sembra interessante che introduca il concetto che una famiglia c’è dove c’è un bambino.

Grazie alla collaborazione che ho attivato con MammeAcrobate il post si apre lì con un pensiero un pò più ampio